Fra cooks Jamie e procioni

L’inverno prosegue indisturbato qui nella fredda e piovosa Scozia.

A dire la verità oggi c’è il sole, ma volevo aprire il post con una nota di malinconia, non so nemmeno io perché.

Vabbè, ormai il post è aperto, la cavolata del giorno è stata detta, posso passare velocemente all’illustrazione di due nuove idee ricettose Jamieose, anche perché ho esattamente 30 minuti per scrivere qualche altra cavolata, postare tutto, cambiarmi e uscire per andare a fare una supermegacolazione a base di french toast. Che poi con la fortuna che ho, sicuro nel posto dove devo andare si sarà abbattuta una qualche calamità naturale del tipo 30 procioni affamati che hanno divorato tutti i french toast, o tornado di nome Eolo che hanno distrutto tutti i french toast o una mandria di francesi è sbarcata a Edimburgo e si sono fatti fuori tutti i french toast (perché ovvio, si sa che lo straniero all’estero è un animale intelligente: mangia cose che potrebbe trovare nella sua patria, ma a un prezzo 3 volte superiore e a una qualità 3 volte inferiore (tipo l’italiano con la pizza)).

59

E la prima idea ricettosa di oggi è un White fish risotto with fennel and chilli. Questo è l’ultimo della serie: risotti normalissimi con il pesce, dove basta aggiungere finocchio al soffritto iniziale e far sciogliere qualche acciuga per dare più sapore pescioso. Gli altri due potete trovarli qui: uno con lobster (pizzicottina!!), crab and prawns, e uno con mussels and clams. Sempre belle idee per fare un risotto di pesce un pò diverso (se come me all’idea di risotto di pesce vi viene in mente la versione rossa con un pò di pesce buttato giù a casaccio), ma niente si superparticolarissimo.

Ovviamente non ricordo assolutamente che tipo di white fish io avessi usato decenni fa, quando ho fatto questo risotto, ma non importa, potete usare quello che vi pare. Potete anche fare una versione al procione, così, giusto per vendicare il fatto che hanno mangiato tutti i miei french toast.

60

E bene, mi sono rimasti 17 minuti per fare tutto quello che avevo detto prima e non ho la più pallida idea di quale sia la ricetta rappresentata in questa foto. Vado a cercare nella mia sacra bibbia Jamieosa.

Ok, si chiama Black-eyed beans with spinach and balsamic vinegar. Per fortuna il titolo dice tutto, dato che è di una semplicità assurda: cuocete i fagioli. In una padella buttate gli spinaci con olio e altre cose a piacere (non so, aglio? Pepe? Quello che volete, tipo i procioni) e anche i fagioli. Fate cuocere finché gli spinaci si appassiscono (ma non è triste? Poveri spinaci, perché devono appassire?) e una volta tirati via dalla pentola aggiungete l’aceto balsamico.

Non so, potrebbe essere un simpatico contorno o un triste piatto unico. No dai, anche come piatto unico diciamo che potrebbe essere abbastanza felice, magari in periodo dietetico.

E basta, è ora di andare. Perchè mi sono scordata che mi ci vuole di più per arrivare a mangiare i miei (forse) french toast. Ho Pokemon da catturare.

(tra l’altro, perché in tutto il tempo in cui ho aggiornato il blog non me ne è apparso nemmeno uno? Dove sono i miei Pokemon?)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s