Giornata diapositive: Newheaven (? forse)

Un giorno, tanto tempo fa, sono andata a fare una passeggiata. Questa cosa non capitava spesso mentre stavo in Italia, mentre capita parecchie volte da quando sono in Scozia.

Forse è per questo che ho perso 20 chili.

Forse.IMG_0875

La stupidità ovviamente non se n’è andata con i chili di troppo e quindi eccomi qui, mentre mi faccio un selfie e cerco di tenere gli occhi aperti. Evidentemente fare 2 cose contemporaneamente è troppo per me, quindi non sono riuscita a tenere gli occhi aperti. A dire la verità non sono riuscita nemmeno a fare il selfie.

Evidentemente fare anche solo UNA cosa alla volta è troppo per me.

IMG_0877

E si, il mare c’è anche in Scozia. Una scoperta sbalorditiva insomma, dato che l’uk è un’isola…

Durante la passeggiata sono giunta in un bellissimo posticino che si trova proprio in cima al mare (in cima al mare?? vabbè, diciamo sulla riva del mare), con queste belle vetrate con una vista spettacolare. Bè, una delle foto la vista è stata rovinata, indovinate quale.

In questo posticino (di cui ovviamente non ricordo il nome, anzi, a dirla tutta non mi ricordo nemmeno come ci sono arrivata e non riuscirei mai a ritrovarlo (davvero, non capisco come faccio tutti i giorni ad andare a lavoro, a trovare il posto dove lavoro e a ricordarmi come tornare a csa)) c’erano, oltre alla vista spettacolare, anche dei dolcetti niente male. Io ho preso questa specie di cheesecake al pistacchio e fichi, decorata con dei fiorellini. Dico “IO ho preso” non perché gli altri che erano con me abbiano preso a loro volta qualcos’altro. Devo sempre passare come il maiale di turno e essere l’unica che mangia vagonate di cheesecake o, per dirne una, che finisce Trifle da 1 kg dopo che il suo ragazzo ne ha mangiato solo 2 cucchiaiate dicendo “Amore, io sono pieno”.

IMG_0885

Ed eccoci arrivati al famoso faro. No, non so se è famoso. E non so nemmeno se è un faro. Probabilmente si. Ma potrebbe essere anche una casetta di qualche armadillo, con annesso un fossato pieno di barche con cui i piccoli armadilli giocano quando tornano a casa dalla scuoladilla e dopo aver fatto i loro compitilli (cosa sto dicendo??).

Ed ecco uno sguardo più ravvicinato alla casa dell’allegra famiglia armadillosa! Come prima, una delle due foto è anche carina, l’altra è stata rovinata dalla faccia di una pazza che sbuca da sotto. Infatti, come potete vedere, il cielo si è rannuvolato.

Ed ecco altre foto del mare che, non lo nascondo, mi manca parecchio da quando sono qui. Ok, non è che sia distantissimo, ma ero abituata a vedermelo dalla finestradellacamera/balcone. Per ben 31 anni. E’ uno di quei cambiamenti a cui si deve fare l’abitudine.

Comunque davvero, mi piacerebbe dire dov’ero di preciso. Newheaven? Ma probabilmente solo perché il nome mi pare appropriato (vabbé, non per quella chiazza di sporco/alghe).

IMG_0880

Ah si, mi ero dimenticata di farvi vedere le persone orribili al mio seguito che, se non fosse stato per me che voglio fermarmi in tutti i bar e assaggiare tutto quello che vedo (anche le alghe nel mare), non avrebbero mai scoperto quel posticino incantevole che tanto non ritroveremo mai perché non mi ricordo dov’era.

Rimontati in sella al nostro destriero bianco (la macchina), siamo andati a vedere i ponti che uniscono Edimburgo con… bo, non so, con un altro pezzo di terra che sta un pò più in su (le mie descrizioni sono sempre molto dettagliate). Da quello che mi ricordo (quindi è probabile che sia falso), uno dei ponti è per il treno, l’altro è per le macchine. E se non ricordo male, dietro a quello per le macchine ne stanno costruendo uno nuovo (quindi si, probabile che li stiano buttando giù tutti e stiano costruendo uno scalo per gli aerei).

Quello rosso è per il treno e l’altro per le macchine (si, probabile quindi che quello rosso sia per le macchine e l’altro per i calessi).

IMG_0898

Concordo con voi, troppe foto alla natura in questo post. Torniamo un attimo alla normalità con questa ricca selezione di prodotti tipicamente scozzesi.

Partendo da destra abbiamo delle banconote di euro, molto tipiche scozzesi. Poi abbiamo un gelato, una specie di Solero ma all’Irn Bru (che io continuo appunto a chiamare “irn bru” anche se la pronuncia dovrebbe essere “airn bru”. Valli a capire sti inglesi) che è davvero la bevanda nazionale scozzese, insieme al whiskey e alla birra, ovvio. Poi abbiamo un Calippo al bubble gum. Perché noi abbiamo solo quello giallino e quello marrone, ma qui lo volevano di un colore un pochino più realistico.

Evviva gli scozzesi!

 

Advertisements

One thought on “Giornata diapositive: Newheaven (? forse)

  1. Pingback: Giornata diapositive: posti sconosciuti | Frau Fra

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s