Tifoni che spazzano via e Orecchiette con rucola e pistacchi

Oggi con questo sole splendente non c’è più ricetta appropriata di una di quelle che fanno parte della categoria Diet-zone. Orecchiette con rucola e pistacchi che, non so perché, mi sembra un sacco estiva. Ecco, poi guardo fuori della finestra e il mio acero rosso sta per essere scaraventato fuori dal balcone dal temporale e le piante di pomodoro sono immerse in una pozza d’acqua, ma queste sono quisquiglie. Ma che bella parola “quisquiglie”, non so perché ma mi ricorda le quaglie.

Vorrei fare un preambolo più appropriato, vorrei farmi venire qualche idea brillante, vorrei essere più seria e professionale e invece no, come al solito vi beccate 10 righe di cose insensate prima di arrivare alla ricetta. Che tra parentesi come voto ha preso 6 e mezzo, il che è un risultato eccellente se pensate che Mr Geom odia la rucola e che né io né lui amiamo particolarmente la pasta con sughi in bianco.

Senza ulteriori indugi, almeno per oggi, vi lascio il procedimento, dato che come sempre sono di frettissima, sono indietro con il programma di studio e devo pure andare a fare la spesa della settimana. Sempre che io riesca ad arrivare sana e salva alla macchina, senza che un tifone mi sollevi da terra (e ce ne vuole eh, ma con il vento che tira non si sa mai) o che una cascata d’acqua non mi travolga.

Ah si, ma due parole sulle orecchiette con rucola e pistacchi non le vogliamo fare? Ho detto solo che mi fanno schifo i sughi in bianco, è proprio vero che non sono capace di tirare acqua al mio mulino. Dovevo scrivere qualcosa del tipo: questa pasta è buonissima, si sente il sapore della terra dove è cresciuta la rucola e sopattutto il verde del pistacchio (come si faccia a SENTIRE il verde mi sfugge, ma a chi importa? Come se qualcuno riuscisse veramente a sentire la fragranza di more e lamponi delle piante cresciute vicino alla vigna da dove è stata presa l’uva per fare il vino, o l’aroma muschiato dell’imbottigliatore che ha imbottigliato il vino). Insomma, non so cosa stavo dicendo, ma comunque la pasta era buona. Certo che se la volete davvero usare come piatto dietetico, l’olio non dovrà essere troppo, quindi per me rimane leggermente asciutta, ma forse questo è anche dovuto alla mia totale incapacità di fare sughi bianchi. Quando faccio un sugo per una persona l’unica domanda che mi pongo è: ce lo butto tutto il barattolo di pelati o lascio un pelato nel frigo giusto per farlo ammuffire? (la logica farebbe rispondere “e metticelo tutto già che ci sei”, ma questo non spiega perché ogni tanto mi ritrovo barattoli aperti di pelati in frigo con una strana popolazione verdognola…)

Quindi (giungeremo al punto? Probabilmente no), l’idea della pasta è ottima, la rucola ci sta bene (se vi piace la rucola), i pistacchi ci stanno bene (se vi piacciono i pistacchi) (l’ultima volta che ho preso un gelato ho chiesto una bella coppetta con pistacchio, pistacchio e pistacchio, quindi no, i pistacchi non mi piacciono), danno quella nota croccante al piatto che si sposa bene con la rotondità delle orecchiette. E dopo aver sparato questa descrizione da gourmet, mi ritiro a vita privata e vi lascio questa benedetta ricetta!

ORECCHIETTE CON RUCOLA E PISTACCHI

(sempre presa dal giornale Perdipeso, stavolta quasi senza modifiche)

Ingredienti (per 2): olio, 1 scalogno, orecchiette (la quantità varia in base alle esigenze di ognuno, tipo io ne mangio 80 grammi, Mr Geom 150) (poi ok, io peso il doppio di lui, ma queste sono altre quisquiglie… grrrrrr), un mazzetto di rucola, 50 g di pistacchi non salati

Far appassire in una padella lo scalogno tritato con l’olio. Cuocere le orecchiette, scolarle e buttarle nella padella con lo scalogno. Far amalgamare il tutto e aggiungere la rucola e i pistacchi tritati (io ho fatto tutto a fuoco spento perché non volevo che la rucola appassisse, ma nel giornale la rucola la metteva direttamente in padella a far saltare con la pasta, quindi fate secondo i vostri gusti).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s