Sachiko e il vortice di musica (post-introduzione)

Il regalo che Sachiko scartó per ultimo era un piccolo libretto, a fumetti, con l’immagine disegnata di un uomo. Sachiko era sicura di sapere chi fosse, magari l’aveva incontrato in un’altra vita. Posó distrattamente il libretto da una parte e non ci pensó più.

La stessa notte si sveglió all’improvviso: Kurt Cobain! Ecco di chi era quell’immagine! Come aveva fatto a dimenticarlo? Come aveva potuto non riconoscere quell’uomo che con la sua voce aveva riempito le sue giornate solitarie quindici anni prima? Corse subito a cercare il libretto, lo aprì e dentro trovó una dedica: “Alla mia migliore amica, che tu possa ancora farti travolgere da tutte le passioni della vita, come una volta ci facevamo travolgere dalle note della musica, perdendoci nella voce di Kurt. Cristina“.

Sachiko non ci pensó due volte, accese il computer e fece partire il cd dei Nirvana, andando subito alla sua canzone preferita.

Da quella notte Sachiko scoprì che poteva viaggiare nel tempo.

(a presto con il capitolo 1!)

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s